Seguimi su Facebook

Chiama il Dott. Boni per una consulenza +39 349 7797033

Via XXV Aprile, 9 - Agugliano (AN)

Orientamento teorico-metodologico

L’approccio teorico di base è quello analitico-esistenziale, che integro, a livello metodologico, con tecniche quali l’analisi bioenergetica, l’ipnosi ericksoniana e simbolica e l’EMDR (Eyes Movement Desensitization and Reprocessing) per la rielaborazione dei traumi.

L’approccio di base consente di inserire gli strumenti tecnici psicoanalitici in un contesto che ha come elementi fondanti tre aspetti:

  • il concetto di uomo come persona, considerato non solo nei suoi aspetti psichici, ma nella sua interezza, nella sua capacità di scegliere, nella sua capacità di amare ed odiare;
  • 
l’importanza della “reale” esistenza del paziente come particolare modo di essere nel mondo;
  • la terapia intesa come incontro di due esistenze che comunicano tra loro, per cui il terapeuta si mette in relazione con il paziente, e dalla qualità di questa relazione deriva la capacità di una trasformazione e della realizzazione di un progetto esistenziale.

Avvio di intervento

Durante il primo incontro vengono approfondite le motivazioni, più o meno coscienti, che stanno dietro alla richiesta d’aiuto, si avvia una prima indagine anamnestica e vengono fornite informazioni sulle possibili modalità di intervento.

Qualora ne esistano le condizioni si arriva ad una definizione dell’intervento che può essere di due tipi, in funzione dell’entità e del tipo di problema: una consulenza o un sostegno psicologico con un numero limitato di incontri, oppure una psicoterapia, previa descrizione ed accettazione di un preciso setting terapeutico, con un percorso più lungo poiché si tratta di un processo di cura, recupero e maturazione della struttura globale e profonda della personalità.

Vengono concordati periodicamente degli obiettivi, il raggiungimento dei quali rimane il principale parametro di valutazione dell’andamento del percorso terapeutico.